lamiere 2B BA satinate scotch-brite barre quadre trafilate inox tubo grosso spessore
lamiere 2B BA satinate scotch-brite
qualita’ - serieta’ - competenza - efficienza
Lamiere

Le lamiere sono ottenute mediante taglio di nastri, detti anche coil, sucessivamente alla fase di raddrizzamento (spianatura) e si possono inizialmente suddividere in:

 

Lamiere laminate a caldo (dette anche F1, vedi finiture standard per laminazione), con spessori solitamente variabili da circa 3 mm a 40 mm e con larghezze fino a 2000 mm e lunghezze che possono raggiungere anche i 16.000 mm (spianatura a misura)

 

Lamiere laminate a freddo (dette anche con finitura 2B, 2D o BA, vedi finiture standard per laminazione) che subiscono ulteriori riduzioni di spessore, partendo dalle F1, mediante laminazione intervallate da trattamenti termici di addolcimento; solitamente lo spessore si aggira tra i 3 mm e lo 0,4 mm con larghezze commerciali massime di 2000 mm e lunghezze secondo esigenze del cliente (spianatura a misura)

 

Su tutte le lamiere, entro i limiti dettati dai macchinari o dalla finitura superficiale di partenza, è possibile eseguire delle lavorazioni tra cui:

  • Satinatura (trattamento mediante abrasione con nastri di carta vetrata) 
  • Scotch brite (trattamento mediante spazzolatura con tamburi abrasivi)
  • Lucidatura (trattamento mediante tamburi e paste lucidanti)
  • Protezione in PVC (pellicola protettiva adesiva applicabile in diversi spessori e qualità)
Scarica specifiche tecniche (.PDF)